Ho iniziato a tradurre per caso, e per volontà di Elisabetta Sgarbi, che aveva letto alcune mie osservazioni sulle traduzioni che erano in commercio e mi ha dato fiducia, nonostante non avessi mai fatto studi specifici.
Oggi traduco due autori che mi fanno sentire molto fortunato: Hanif Kureishi e Michael Cunningham. Di tutti e due, per motivi diversi, sono un lettore entusiasta. Lavorare alle loro opere, per i lettori italiani, mi fa sentire fiero e orgoglioso. E in verità mi mette anche un po' paura.
Tradurre è un lavoro molto bello e molto spaventoso, e richiede un'assunzione di responsabilità enorme. Specialmente quando lo fai per autori che stimi così tanto.

Tutte le mie traduzioni sono pubblicate da Bompiani.
Michael Cunningham

Le ore
Dove finisce la terra
Mr. Brother
Giorni memorabili
Hanif Kureishi

Ho qualcosa da dirti
Il declino dell’occidente
Il Budda delle periferie
Love in a Blue Time
Mezzanotte tutto il giorno
Goodbye mother
Da dove vengono le storie?
Intimacy-nell'intimità
Il dono di Gabriel
Il corpo
The mother
Otto braccia per abbracciarti
Il mio orecchio sul suo cuore
La parola e la bomba

Altri

Bernardo Bertolucci, Susan Minot.
Io ballo da sola.

Robert Altman.
Pret à porter.

Quentin Tarantino.
Pulp Fiction (note e revisione).

Quentin Tarantino.
Jackie Brown.

Quentin Tarantino, Allison Anders, Robert Rodriguez, Alexandre Rockwell.
Four Rooms.

Claire Calman.
Amore è una parola.